Isole Gili: quale scegliere, come e quando andare

Cavallo nell'acqua delle isole Gili al tramonto  

Se state pianificando un viaggio in Indonesia sicuramente arriverà il momento in cui penserete a quali delle migliaia di isole indonesiane si possono associare a Bali, che è solitamente un punto di riferimento. E inevitabilmente si presenterà la domanda: Gili sì o Gili no? E se sì, quale isola scegliere?

Poche volte come nel caso delle Gili ci era capitato di sentire pareri così discordanti: da chi le definisce paradisiache a chi è rimasto estremamente deluso.

Ebbene siamo dell’idea che sì, vale la pena spendere 2-3 giorni in queste tre isolette, così tanto diverse tra loro e così diverse da Bali. Se avete voglia di fare un po’ di mare, qualche escursione, snorkeling o immersioni sono l’ideale. Anche perché a Bali c’è così tanto da fare e vedere che paradossalmente il mare può passare in secondo piano.

Fondale delle isole Gili

Come andare alle isole Gili

Le isole più vicine a questi minuscoli puntini nell’Oceano Indiano sono Lombok, praticamente atteccata, e Bali. Per raggiungere le isole Gili dall’isola degli Dei il mezzo più utilizzato è la fast boat dal porto di Padangbai (circa 2 ore e mezza di navigazione). L’alternativa è “passare” da Lombok, raggiungibile da Bali in nave ma anche molto più comodamente e velocemente in aereo. Ma per la distanza tra aeroporto e porto di Lombok e per via degli spostamenti non esattamente semplicissimi non conviene volare a Lombok se si ha intenzione di andare dirattamente alle Gili, mentre è un’ottima soluzione se si ha anche intenzione di visitare Lombok. I prezzi di trasferimento sono piuttosto contenuti: le tratte Bali-Gili e Bali-Lombok costano intorno ai 20€ ma occhio alle agenzie locali che a volte applicano margini elevati, soprattutto se acquistate il biglietto alle Gili. Anche l’aereo è molto economico: il prezzo medio del volo Bali-Lombok, della durata di non più di mezz’ora,  è di circa 30€. I traghetti dal porto di Senggigi (Lombok) alle Gili impiegano qualche decina di minuti e costano 5€ circa così come le barche delle tratte interne tra le Gili.

Altalena sull'acqua a Gili Air

Quando andare

Come per tutta questa zona dell’Indonesia, il periodo ideale è l’estate. Da maggio a settembre le giornate sono lunghe, calde e generalmente poco piovose. Negli altri mesi il problema principale è rappresentato proprio dalle piogge, spesso non intense ma frequenti. Naturalmente l’estate ha la controindicazione di coincidere con l’alta stagione, quindi prezzi più alti (ma comunque decisamente accettabili) e più turisti.

Le tre isole Gili: quale scegliere?

Gili Trawangan

È l’isola più grande e più turistica, ma mantiene comunque il fascino della natura incontaminata. Ci sono diversi locali e ristoranti soprattutto nella zona est, mentre la zona ovest è l’ideale per gustarsi dei tramonti indimenticabili sorseggiando un cocktail sulla spiaggia. Abbiamo alloggiato al Manta Dive, uno dei tanti centri di diving, con dei comodi bungalow nella zona più “trafficata” (le virgolette sono d’obbligo) dell’isola. Non esistono mezzi a motore, ma ci si muove solo a piedi, in bicicletta o con carretti trainati dai cavalli. Che meraviglia, eh?

Tramonto alle isole Gili

Gili Meno

La più piccola delle Gili. Una vera isola deserta o quasi. Mare splendido (almeno in alcuni punti), ma non c’è praticamente nulla a parte qualche struttura ricettiva e appena un paio di ristoranti. E una stradina sterrata che percorre tutto il perimetro dell’isola, percorribile a piedi in un’ora circa. Se volete solo relax e natura, e nulla di più, è l’ideale. Abbiamo fatto sosta nel corso di un tour in barca tra le isole, ci siamo rimasti per appena un paio d’ore per pranzo e per un cocktail in riva al mare. Dopo mezz’ora conoscevamo già tutta l’isola! 🙂

Spiaggia di Gili Meno

Gili Air

È la perfetta via di mezzo tra Air e Trawangan, per dimensioni e caratteristiche. Adatta a chi cerca natura incontaminata e relax senza però dover rinunciare completamente alle comodità di qualche servizio fondamentale, come locali e ristoranti. Abbiamo alloggiato al Biba Beach Village per circa 40€ a notte. Direttamente tramite l’hotel abbiamo organizzato, al costo di 100000 rupie (circa 6€) a persona, un tour in barca che ci ha portato per mezza giornata tra le isole alla scoperta delle bellezze dei fondali delle Gili e alla ricerca delle splendide tartarughe che a quanto pare si trovano quasi sempre in una zona non distante dalle coste di Gili Meno. Ed in barca è certamente il modo migliore per fare snorkeling o immersioni. L’alternativa è armarsi di pinne e maschera, noleggiabili per pochi euro in qualsiasi hotel, ma superare la barriera corallina non è per nulla semplice: la barca è decisamente più comoda. Non perdetevi un favoloso tramonto in uno dei tanti bar sulla spiaggia nella parte ovest dell’isola, come il De’ Maiq o il Lucky’s bar.

Tartaruga nelle acque di Gili Meno

Coralli delle isole Gile

Dove mangiare?

Tanto a Trawangan come ad Air (a Gili Meno c’è minore scelta) ci sono dei ristoranti sulla spiaggia che offrono pesce freschissimo a prezzi irrisori. Con appena 15€ si può fare una cena in due mangiando calamari o tonno. In molti locali il pesce viene cucinato sul momento e siete voi stessi a selezionarlo e a scegliere la quantità. Trovare i warung (tipici ristoranti indonesiani) non è difficile: la maggior parte si trova proprio in riva al mare prevalentemente nella zona est delle isole. Fate una passeggiata e scegliete quello che più vi incuriosisce: l’ottimo rapporto qualità prezzo è assicurato!

Isole Gili: quale scegliere, come e quando andare ultima modifica: 2018-04-07T01:30:33+00:00 da Intrippando

Rispondi