Il paradiso di Plitvice in Croazia: tutto quello che c’è da sapere

Laghi di Plitvice  

Chi pensa che la Croazia sia solo spiagge da sogno e isole incontaminate si sbaglia. Questa terra così vicina e, per certi versi, così sconosciuta, ci ha riservato una marea di sorprese. Una delle più belle è stata il parco nazionale di Plitvice. Un meraviglioso susseguirsi di laghi e cascate in una superficie di oltre 300 kmq; un luogo che riempie occhi e anima. Il sistema si compone in totale di 16 laghi in successione, 12 “superiori” e 4 “inferiori”, separati da barriere di tufo sulle quali si formano decine di spettacolari cascate. Un’escursione a Plitvice, patrimonio dell’UNESCO, significa immergersi completamente nella natura: i sentieri tra i boschi si alternano alle suggestive passerelle in legno sul filo dell’acqua, di un incantevole verde smeraldo.

Lo splendido azzurro dell'acqua di Plitvice

Ecco tutte le informazioni utili per godere al meglio del paradiso di Plitvice:

QUANDO E COME ANDARE

Il modo più semplice e comodo per raggiungere Plitvice, che si trova a metà strada tra Zagabria e Zara, è sicuramente l’auto. Gli autobus partono da tutte le principali città croate, ma c’è da mettere in conto un viaggio certamente più lungo di quello in auto. Se si prenota con anticipo si può noleggiare un’auto a buon prezzo: noi abbiamo noleggiato auto a Spalato con rentalcars pagando 30€/giorno con tutte le coperture assicurative.

Il parco è affascinante in tutti i momenti dell’anno, a voi la scelta: d’inverno è ovviamente più freddo e più “impegnativo”, ma lo spettacolo di vedere laghi e cascate parzialmente ghiacciati è unico. Il periodo più comodo è in primavera, quando la vegetazione è lussureggiante, o a settembre. Agosto è sconsigliabile per l’elevatissimo numero di visitatori e per i prezzi del biglietto d’ingresso che aumentano non di poco durante l’alta stagione (24€ circa contro 15€ in primavera e 7,5€ in inverno).

foto dell'acqua dei laghi di Plitvice

PERCORSI

Sono previsti in totale 8 percorsi, 4 per ciascuno dei due ingressi del parco. Allontanarsi dai sentieri, che sono tutti molto ben segnalati, è sconsigliato oltre che proibito: potreste infatti imbattervi in cinghiali, lupi e orsi. A seconda dell’ingresso, potrete quindi scegliere tra i percorsi A, B, C e K per l’entrata 1 e gli equivalenti E, F, H, K per l’entrata 2. Il percorso K, che è possibile seguire da entrambi gli ingressi, consente di visitare l’intera area intorno ai laghi, ma richiede tutta la giornata (è lungo 18 km). I percorsi C e H sono un’ottima soluzione per vedere tutto il parco impiegando circa 6 ore e risparmiando un po’ di km (9 in totale). Nel biglietto di ingresso è incluso il viaggio in bus da una stazione all’altra del parco e quello sul battello, rigorosamente elettrico, che attraversa il lago di Kozjak. 

cascate ai laghi di Plitvice

passerelle sul filo dell'acqua a Plitvice

DOVE DORMIRE

La soluzione migliore è una delle tantissime guesthouse che si trovano nei piccoli villaggi nella zona. Si tratta di camere messe a disposizione da privati, che sono una valida e molto più economica alternativa agli hotel, comunque disponibili in zona, anche nelle immediate vicinanze degli ingressi del parco. Noi abbiamo scelto il villaggio di Jezerce, a qualche centinaio di metri dall’ingresso 2 del parco, dove abbiamo alloggiato per soli 36€ a notte (si possono trovare varie guesthouse anche su booking.com). Difficile che a prezzi così bassi possiate anche trovare la colazione inclusa, ma per quella potete spostarvi nei vicini hotel.

pesci nelle acque trasparenti dei laghi di Plitvice

cascate nel parco di Plitvice

COSA PORTARE

I sentieri, soprattutto nella bella stagione, sono tutti facilmente percorribili, quindi non occorre particolare attrezzatura. Solo per il percorso K le scarpe da trekking possono essere utili, ma comunque non necessarie. Presso le entrate e le stazioni troverete punti di ristoro, ma una bottiglia d’acqua nello zaino è consigliabile. L’unica cosa assolutamente immancabile è una Reflex al collo: qui farete alcune delle più belle foto del vostro viaggio in Croazia!

piccola cascata nel parco di Plitvice

Anatre nel lago di Plitvice

Panorama dall'alto dei laghi di Plitvice

Big Fall nel parco di Plitvice

Il paradiso di Plitvice in Croazia: tutto quello che c’è da sapere ultima modifica: 2016-09-14T10:26:42+00:00 da Intrippando

4 thoughts on “Il paradiso di Plitvice in Croazia: tutto quello che c’è da sapere

  1. E’ un posto splendido. Ci sono stata due volte, la prima avevo 5 anni e la seconda 15…e posso dire che le passerelle in dieci anni sono state spostate. La prima volta era possibile ad esempio avvicinarsi alle due cascate più alte, la seconda lì non si poteva arrivare. Non vorrei dire una fesseria, ma mi pare che lascino evolvere il paesaggio in modo naturale, ad esempio se cade un tronco in acqua lo lasciano lì e i depositi dei materiali trasportati dall’acqua contribuiscono a modificare gli sbarramenti naturali e quindi la forma delle cascate. Avendo abbondantemente passato i 40 sarebbe ora di ritornare…

Rispondi