Guida semiseria per sopravvivere alla fine delle vacanze

Come sopravvivere alla fine delle vacanze  

Armatevi di pazienza, di spirito di adattamento e magari di una bella dose di olio alle carote. Respirate ed espirate lentamente a pieni polmoni: le ferie sono finite. Lo shock può distruggervi, ma la vacanza è uno stato mentale. Se seguirete questi semplici consigli anche il più brutto lunedì di novembre vi sembrerà di essere in vacanza.

1. L’ultimo giorno di vacanza, andate in spiaggia, registrate il rumore del mare, le risate dei bambini che giocano a pallone, i baci tra i due innamorati vicini di ombrellone. Impostatelo come suono della sveglia. È impossibile alzarsi con il piede sbagliato con una sveglia così.

2. Dipingete le pareti, le tende, le lenzuola e i mobili di blu. Magari ne perderete in fantasia ma la sensazione di vivere immersi nel mare compensa ogni cosa.

3. Mantenete attiva la risposta automatica “non in sede” nella vostra casella di posta elettronica. Qualche giorno di respiro in più è assicurato. N.B.: per far sì che i giorni di relax non diventino… a tempo indeterminato, è il caso di rimuovere la risposta automatica prima che se ne accorga il capo.

4. Trovate un posto dove andare a vedere il tramonto all’uscita dal lavoro. Accomodatevi, bevete una birra e godetevi lo spettacolo.

5. Dormite sotto le stelle. Che siano quelle scintillanti in cielo o quelle fluorescenti incollate al soffitto della vostra camera, ricordate di continuare ad inseguire i vostri sogni!

Guida semiseria per sopravvivere alla fine delle vacanze ultima modifica: 2016-08-29T18:47:48+00:00 da Intrippando

3 thoughts on “Guida semiseria per sopravvivere alla fine delle vacanze

Rispondi