Firenze, 5 cose da vedere che (forse) non sapete

Firenze  

Ho sempre amato Firenze. Fin da piccola. Sarà perché fin da bambina ci passavo le vacanze con i miei, sarà perché è una città che ti accoglie come un piccolo paese, sarà per la sua naturale eleganza e per la sua sfacciata erudizione, Firenze l’ho sempre sentita un po’ una casa.

Perdersi tra le vie di Firenze è facile, farsi trasportare dalla folla, gustare un gelato su uno dei diversi ponti sull’Arno, farsi travolgere dalla comicità irriverente toscana sono alcune delle cose che mi piace fare ogni qual volta riesco a farci un salto.

Elencare i tanto conosciuti posti dove immergersi nel bello mi sembrava ripetere un’ovvietà per questo, anche grazie all’aiuto di un’amica che a Firenze ci vive già da un po’, reflex alla mano e converse ai piedi sono andata alla ricerca dei luoghi altrettanto belli ma meno conosciuti.

1. Godere della vista al giardino delle rose

Proprio sotto piazzale Michelangelo si nasconde un giardino incantato ad ingresso gratuito. Divertitevi ad annusare le decine di rose che fanno da sfondo alla cupola di Brunelleschi e che Folon si è divertito ad incorniciare in una perfetta scultura. Da non perdere.

2. Mangiare un gelato di fronte alla  fontana dell’inventore del gelato

Andate sul lato Oltrarno di Ponte Santa Trinità e compratevi un gelato alla gelateria all’angolo davanti al ponte. Fate pochi passi avanti fino all’incrocio con il semaforo e potrete mangiarvi un gelato di fronte ad una fontana realizzata dall’inventore del gelato. È la fontana dello Sprone, realizzata da Bernardo Buontalenti nel 1600 per il matrimonio di Cosimo II de’ Medici.

fontana dello Sprone

3. Andare alla scoperta della street-art

Le strade di Firenze sembra stiano vivendo un nuovo rinascimento. Arte antica e arte moderna fanno di Firenze un museo a cielo aperto. L’arte è in ogni dove, laddove meno te l’aspetti: sui cartelli stradali di Clet, sugli omini che inseguono i cuori di Exit enter.

street art Firenze

Sempre dipinti sulla parete sono le opere di Blub, un artista che  con la serie “l’arte sa nuotare” rappresenta il momento di profonda crisi e angoscia della società contemporanea mettendo le maschere da sub ai più grandi personaggi. Ed è così che ci si può imbattere in Dante o in Leonardo da Vinci ritratti sott’acqua un po’ come per dire che siamo un po’ tutti con l’acqua alla gola.

Dante

4. Libreria Todo Mondo

Lasciatevi coccolare dall’atmosfera calda e sinuosa di Todo Mondo in via dei Fossi. Un luogo suggestivo dove la passione per la lettura si coniuga perfettamente con la voglia di mangiar bene. Libreria, ristorante, bar e anche teatro. Da Todo Mondo ci si conosce, ci si confronta e si mangia bene. Un ottimo modo per “fermarsi” e gustare la lentezza della vita.

Libreria TodoMondo

5. Farmacia di Santa Maria Novella

Tra profumi inebrianti, splendidi e ben conservati affreschi si trova la farmacia più antica d’Europa. Fondata nel 1616, la farmacia conserva l’antico fascino delle pozioni magiche. Perdetevi tra le sue innumerevoli ed eleganti camere e rilassatevi gustando le squisite tisane nella tisaneria al suo interno.

Farmacia Santa Maria Novella

Firenze, 5 cose da vedere che (forse) non sapete ultima modifica: 2017-01-21T17:29:27+00:00 da Intrippando

2 thoughts on “Firenze, 5 cose da vedere che (forse) non sapete

Rispondi