Cuba: La Perla delle Antille

spiaggia Cuba  

Signore e signori, ecco a voi la “Perla delle Antille”! Chiara Federica ci dà dei preziosi suggerimenti su cosa visitare e come muoversi a Cuba, “ancora oggi un gioiello in gran parte da scoprire”…

Racconta anche tu il tuo viaggio a intrippando@gmail.com!

————————-

L’isola più grande e più popolosa dei Caraibi, conosciuta anche come la “Perla delle Antille”, ancora oggi conserva il senso dell’avventura e del mistero… avete intuito di quale località sto per raccontarvi?
L’isola di Cuba, una delle più affascinanti destinazioni dell’America Latina, rimane ancora oggi un gioiello in gran parte da scoprire.

Perché scegliere Cuba?

Le vivaci strade ricche di cultura dell’Avana, le ampie e cristalline spiagge di Varadero e i vari Patrimoni UNESCO sparsi per l’isola… sono soltanto 3 motivi validi per organizzare un indimenticabile viaggio in questo paradiso terrestre.

La capitale, L’Avana, è naturalmente uno dei punti forti di Cuba. Affascinanti monumenti come Plaza de la Revolución, El Malecón, la Cattedrale di L’Avana ed il Museo Nacional de Bellas Artes, il quale vanta una delle collezioni più eclettiche dell’arte mondiale.

Cattedrale L'Avana

E poi c’è la musica. La musica è il cosiddetto “cuore pulsante” dell’Avana e in qualsiasi momento della giornata potrete ascoltare piacevoli note di jazz, salsa e rumba in giro per la capitale. La musica dal vivo domina anche la vita notturna della città, nei locali e per strada.

 

Per cultura e bellezze naturali, la Valle de Viñales è una delle località più importanti di Cuba. Non solo potrete esplorare il paesaggio mozzafiato del Parque Nacional Viñales, ma potrete anche vedere le coltivazioni di tabacco utilizzato per creare una delle esportazioni più famosi del Paese: i sigari.

Valle de Viñales

Se non è abbastanza, Viñales offre anche numerose attività all’aperto tra cui trekking a cavallo, trekking e arrampicata su roccia.

Quando andare?

Quando il tempo è freddo e miserabile qui a casa nostra, a Cuba è caldo e soleggiato. Non male, vero? Tenete a mente, però, che Cuba ha un’annuale stagione degli uragani tra giugno e novembre, con settembre e ottobre statisticamente più colpiti. Durante il mese di gennaio, a Natale e a Pasqua tende ad esserci un picco di turisti, e quindi i vari prezzi di voli aerei e hotel tendono a salire.

Come organizzare il viaggio?

Molte agenzie offrono vari pacchetti di viaggi organizzati con volo+resort… molto frequenti sono naturalmente quelli verso Guardalavaca e Cayo Coco, località esclusivamente balneari. Il mio obbiettivo non era quello di concentrarmi solo sul mare.. io volevo visitare anche la vera Avana. Per questo ho deciso di organizzare il mio viaggio da sola. Per molti può sembrare strano una ragazza che viaggia da sola.. ma a dire il vero si viaggia più che bene.

Volo aereo – Non ci sono moltissimi voli aerei diretti dall’Italia purtroppo. Io ho viaggiato con la AirEuropa con partenza da Milano Malpensa e scalo a Madrid. Non avevo mai viaggiato con questa compagnia aerea.. ho letto quale review da parte degli altri utenti, e sono stata soddisfatta anche dalle loro opinioni. Il volo di andata è durato all’incirca 14 ore e l’aereo era abbastanza comodo pur essendo un low cost.

Alloggio – Ho sempre sentito molto parlare delle famose Case Particular di Cuba ma a dire il vero mi hanno sempre un po’ spaventata. Per questo ho scelto di alloggiare in un hotel.. non in uno dei più lussuosi certo.. sennò avrei speso fin da subito il mio budget. Ho alloggiato per 7 notti all’Hotel Copacabana, un hotel 3 stelle in zona Miramar, quello che cercavo. Uno dei servizi che cerco di avere sempre gratuitamente in hotel è naturalmente il WiFi, così che posso comunicare con i miei familiari e i miei amici senza problemi. E perché no..  condividere sui social le foto più belle delle mie giornate! 🙂

Che cosa è necessario sapere prima di andare?

Ci sono due valute a Cuba: una per i turisti e una per i cubani. Quella per i turista è chiamata Peso cubano convertibile (CUC), mentre i locali cubani utilizzano il Peso cubano (CUP). Vale anche la pena sapere che non è possibile ottenere la valuta in un punto qualsiasi di Cuba; il cambio si dovrà effettuare all’arrivo in aeroporto.

Cosa visitare?

Old Havana

Un itinerario a piedi è tutto ciò che serve per poter visitare al meglio tutta la parte Vecchia dell’Avana.  Sono partita dal mio hotel di prima mattina e ho percorso il pittoresco Paseo del Prado, il quale collega tutti i principali luoghi contrassegnati dal passaggio di Che Guevara e Fidel Castro… luoghi ricchi di storia.. che vi faranno sicuramente riflettere. Io sono un’appassionata di storia… quindi all’interno del mio itinerario non poteva assolutamente mancare una sosta al Museo de la Revolución. Dopo la visita mi sono diretta verso la famosa Granma, l’imbarcazione con cui Che Guevara e le sue truppe arrivarono a Cuba. Un’attrazione a dir poco incredibile.

Nel centro storico dell’Avana spiccano numerosi edifici in stile coloniale spagnolo dichiarati Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, i quali dalle strade del centro si susseguono tra le varie plazas. Durante il vostro itinerario non potrete assolutamente scordare L’Università de L’Avana, il Quartiere di Vedado, Plaza de la Revolución, ma anche Plaza de Armas e Plaza de Vieja, rese note per il passaggio dello scrittore Ernest Hemingway.

Durante un viaggio a Cuba non si può tralasciare la sua cucina tipica. Tra i vari piatti che ho assaggiato, vi consiglio di provare il “Ropa Vieja”, ossia dell’ottima carne di manzo accompagnata da riso cubano e fagioli. Personalmente ho apprezzato molto anche il mojito de “La Bodeguita del Medio”… mai assaggiato un cocktail così buono in tutta la mia vita. Come ristorante, posso consigliarvi “La cocina de Lilliam”, a pochi passi dalla costa.

Valle de Viñales

Collocata nella parte più occidentale dell’Isola di Cuba, la Valle Viñales ospita ampie e numerose coltivazioni di tabacco. Per raggiungere questo spettacolo della natura ci si impiega all’incirca 2 ore in macchina/taxi.

Valle de Viñales

Per lo spostamento ho utilizzato un servizio di transfer locale sicuro ed economico. A dire il vero me lo ha consigliato una coppia di ragazzi di L’Avana, incontrati qualche sera prima in una delle vie del centro… davvero molto simpatici e cordiali, e nonostante parlassero lo spagnolo e io un mix tra italiano e spagnolo.. ci siamo comunque capiti!

Mare e Spiagge

Affrontando un viaggio simile, com’è possibile non concedersi neanche un bagno nel Mar dei Caraibi! Ebbene sì, la Via Blanca collega il centro dell’Avana alla zona balneare della città. Le spiagge più gettonate dai turisti della zona sono: Playa del Este, Guanabo, Santa Maria del Mar e Buracanao. Se siete alla ricerca delle mitiche spiagge bianche e cristalline, vi consiglio in particolare Playa Tropicoco: un vero paradiso terrestre.

Cuba: La Perla delle Antille ultima modifica: 2016-03-11T16:18:01+00:00 da Intrippando

2 thoughts on “Cuba: La Perla delle Antille

Rispondi